Mobilificio santa lucia crisi? Come affrontarla con lo spirito di rinnovamento e una gestione aziendale fondata su valori umani e politiche economiche forti!

SantaLuciaQuest’anno 2015 il mobilificio santa lucia festeggia i suoi 50 anni di attività e lo fa con grande successo essendo un’azienda in continua espansione e grazie alla sua importante mission che ha come base la soddisfazione del cliente, l’essere in grado di anticipare le esigenze del mercato e sviluppare una forte apertura e versatilità nell’offerta di prodotti. Mobilificio santa lucia supera la crisi economica e finanziaria del nostro Paese grazie alla sua passione per la qualità dei materiali e il suo percorso di continuo cambiamento con nuovi prodotti, apertura a nuovi mercati nuovi partner e sempre nuove dinamiche economiche e gestionali condivise attivamente da tutte le persone che vi lavorano.

Ma non solo. Supera e affronta la crisi imprenditoriale grazie a una struttura organizzativa e aziendale ben consolidata con le sue politiche gestionali interne ed esterne che fanno di quest’azienda un gruppo forte anche nei rapporti personali fra imprenditori e dipendenti ma anche grande correttezza e rispetto verso fornitori, banche e istituzioni elementi che al giorno d’oggi purtroppo con la grossa crisi di mercato in Italia in moltissime aziende vengono a mancare! Il loro vivere l’impresa come bene sociale impostata sui principi dello sviluppo sostenibile significa portare al territorio non solo nazionale ma anche internazionale un brand che generi benessere con prodotti di arredo che rappresentino uno stile di vita, lo stesso che si vive e si condivide in azienda con dei valori importanti e con il coraggio e le energie di continuare a investire sull’innovazione sia tecnologica che di ricerca.

Mobilificio santa lucia crisi superata grazie a tutti questi elementi che hanno fatto in modo che nel maggio dello scorso anno l’azienda firmasse un accordo finanziario con ben otto istituti di credito da anni al fianco del mobilificio che ha permesso all’azienda di riorganizzarsi sia a livello di investimenti tecnologici per migliorare il suo prodotto sia a livello commerciale di visibilità e riconoscibilità del brand made in Italy con un aumento dei canali di vendita anche all’estero!